.
Annunci online

leggerezza del blog
POLITICA
29 agosto 2008
Alemanno ha un nuovo bersaglio: i senza fissa dimora
Per aumentare la "nostra" sicurezza Alemanno ha scelto il prossimo bersaglio: i senza fissa dimora. I barboni.



Propone di estendere il censimento "a tutti coloro che non hanno fissa dimora e che vivono ai margini della legalità, a prescindere da chi sono, da dove vengono e a quale nazionalità appartengano". Questa volta mette nella mischia anche i barboni e li dà in pasto all'opinione pubblica: perchè è di nuovi colpevoli che abbiamo bisogno.

Sceglie delle persone ai margini della società e li trasforma - con abile mossa - in 'persone ai margini della legalità'. Il gioco è fatto. Una nuova campagna di criminalizzazione può partire: nell'ignoranza e nella banalizzazione dei fenomeni. 


Chi sono i senza fissa dimora?  I senza fissa dimora rappresentano il fenomeno estremo dell'esclusione sociale. Il paradosso vergognoso della nostra società industrializzata. 'Senza dimora' sono persone che per mancanza delle risorse necessarie non possono avere un alloggio stabile e adeguato, per cui sono costrette a vivere in strada o in alloggi di fortuna. 'Senza dimora' sono persone fragili. Alla carenza di risorse materiali si intrecciano la disgregazione degli affetti e la perdita di una qualsiasi rete interpersonale di protezione e aiuto.


L'articolo 3 della Costituzione Italiana.  "È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese." Tanto per rinfrescarci la memoria.



permalink | inviato da postcrazia il 29/8/2008 alle 12:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sfoglia
luglio        settembre

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte